IL PARMA CLIMA SI AGGIUDICA LA SERIE CON IL COLLECCHIO. VITTORIA PER 6 A 1 NEL TERZO INCONTRO.

Il Parma Clima si aggiudica la serie con il Collecchio vincendo la terza gara della settimana con il risultato di 6 a 1.

Non tragga in inganno il risultato: il Collecchio ha tenuto lungamente in scacco i padroni da casa cedendo soltanto nelle riprese finali e pagando a caro prezzo un errore di Calasso al quinto inning. Decisivi per il successo ducale le buona prove di Michele Pomponi, Sebastiano Poma (uno su uno più due basi ball) e Ricardo Paolini (2 su 3 con un doppio). Lanciatore vincente Samuel Aldegheri.

LA CRONACA

Giulio Montanini, skipper del Collecchio in sostituzione dello squalificato Saccardi, perde nel prepartita l'esterno centro Mantovani e deve rivoluzionare la formazione già comunicata ad arbitri e classificatori. La linea degli esterni viene ridisegnata da sinistra a destra con Calasso, Trolli e Pasotto mentre Scalera gioca in prima e il seconda base Alfieri viene portato al primo posto del line-up. Nel Parma Clima Giarola gioca in seconda con Paolini designato. Capitan Zileri usufruisce di un turno di riposo con Desimoni inserito al secondo spot dell'ordine di battuta. Sul monte di lancio si sfidano Michele Pomponi e Manuel Abreu, già utilizzato come starting pitcher nella partita di mercoledì.

Il Collecchio prova a pungere fin dal primo attacco ma il doppio di Battioni non viene sfruttato da Benetti e Scalera che vengono eliminati al piatto da Pomponi.

Il Parma Clima si porta in vantaggio al cambio di campo. Koutsoyanopulos riceve quattro ball e completa il giro delle basi sfruttando un singolo a sinistra di Desimoni e due lanci pazzi. Il Collecchio riesce a contenere i danni con uno spettacolare doppio gioco nato da uno strikeout su Sambucci e chiuso dall'eliminazione di Desimoni, fulminato da Catalano nel tentativo di rubare la terza.

Anche il secondo attacco dei padroni di casa si chiude con un doppio gioco. Dopo aver mancato un “doppio gioco rovesciato” in occasione di un bunt di sacrificio di Sorrentino (Giarola torna regolarmente in prima eludendo il tocco di Alfieri), il Collecchio ne mette a segno uno tradizionale (Alfieri-Battioni-Scalera) sulla battuta di Francesco Pomponi.

A partire dal terzo inning gli ospiti si affidano al braccio di Manuel Santana, alla terza apparizione in tre gare. Il Collecchio sfiora il pareggio al quarto. Pomponi elimina i primi due battitori del turno ma poi concede la seconda base a Pasotto con un singolo e un lancio pazzo: Giarola commette un errore sulla successiva battuta di Coffrini ma si riscatta immediatamente recuperando la palla ed eliminando nettamente Pasotto lanciato verso casa base.

Al cambio di campo il Parma Clima spreca un'altra opportunità incappando nel terzo doppio gioco di serata. Poma batte un singolo al centro e la panchina ducale chiama a Sambucci un “batti e corri”: la battuta di Sambucci viene presa al volo da Santana che poi assiste in prima eliminando Poma già lanciato ben oltre la seconda base.

La quinta ripresa inizia con il mancino Samuel Aldegheri sul monte al posto di Michele Pomponi (zero punti, due valide, una base ball e sei strikeout). Il primo battitore affrontato, Calasso, strappa quattro ball mentre il ricevitore Sorrentino subisce un infortunio che lo obbliga a chiedere la sostituzione. Guido Poma si deve così affidare a Marco Ragionieri, classe 2004, che paga lo scotto dell'inesperienza con una palla mancata e, soprattutto, un errore su tiro di Francesco Pomponi a difesa chiusa con il quale permette a Calasso di pareggiare il match.

Davvero incredibile la serie di casualità che hanno decimato il gruppo dei ricevitori del Parma Clima, già privi dell'infortunato Flisi e dello squalificato Deotto.

Punti nell'orgoglio i ragazzi di Guido Poma si riportano in vantaggio dopo il cambio di campo. Francesco Pomponi batte un singolo a sinistra e, con due out sul tabellone, viene spinto a punto da un profondo doppio di Desimoni. Montanini corre ai ripari sostituendo l'ormai esausto Santana con Bertolini che però litiga con la zona di strike e concede due basi per ball consecutive. Sul monte sale Lorenzo Dallaturca che si deve confrontare a basi piene con l'esperto Sambucci: il prima base del Parma Clima vince il duello strappando i quattro ball che portano i padroni di casa sul 3 a 1. Un errore dell'esterno sinistro sulla successiva voltata di Paolini permette al Parma Clima di allungare fino ad un tranquillizzante 6 a 1.

Al sesto inning sale sul monte Owen Ozanich, tornato a Parma dopo l'infortunio patito lo scorso anno durante la Coppa dei Campioni, al settimo Francesco Nardi. La gara però è già segnata ed il Parma Clima può tornare sopra media .500 incasellando l'ottava vittoria stagionale.

Prossimo impegno casalingo fissato per mercoledì alle 21 quando il Parma Clima ospiterà il San Marino.

IL TABELLINO A CURA DEL C.N.C.

Nella foto: Owen Ozanich (archivio Parma baseball)

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found