IL PARMA CLIMA SBANCA SAN MARINO AL TERMINE DI UNA PARTITA DA BATTICUORE. OTTIME PROVE DEI LANCIATORI MATTIA ALDEGHERI, SCHIAVONI E RIVERA.

Con una prova tutta cuore, muscoli e cervello il Parma Clima sbanca lo stadio di San Marino e riprende la propria corsa nella lotta per la seconda posizione.

I ducali si sono imposti con il risultato di 2 a 1 al termine di una gara palpitante nella quale sono risultate decisive le prove dei lanciatori Mattia Aldegheri, Schiavoni e Rivera e di una difesa che ha giocato su livelli di assoluta eccellenza.

LA CRONACA

San Marino e Parma Clima iniziano il secondo confronto del weekend sotto un cielo limpido e su campo in perfette condizioni.

Rispetto alla gara di venerdì Mario Chiarini sostituisce Albanese e Rondon con Trinci e Francesco Imperiali: Flores difende la seconda base, Imperiali la prima. Alex Maestri è il lanciatore partente nonostante il riscaldamento e i nove lanci della sera precedente.

Cambiano le carte anche in casa Parma Clima con Victor Grasso preferito a Vinales nel catcher box e con Mercuri in terza base in sostituzione dell'infortunato Scalera. Paolini scende all'ottavo spot del line-up con Zileri al secondo posto, Sebastiano Poma al terzo e Sambucci clean-up hitter. Mattia Aldegheri vince il ballottaggio con Oberto e si vede affidare inizialmente il monte di lancio.

Curiosamente la partita comincia come quella della sera precedente con Maestri che lancia quattro ball a Desimoni. Il pitcher dal San Marino concede una base gratuita anche a Zileri e poi subisce da Sebastiano Poma il singolo che regala l'uno a zero al Parma Clima: un doppio gioco difensivo frena l'assalto iniziale degli ospiti che riescono comunque a mettere il secondo punto sul tabellone con Zileri in occasione della battuta in doppio gioco di Sambucci.

Dall'altra parte Mattia Aldegheri mostra lampi di classe e chiude i primi due inning con l'unica concessione di una base per ball a Reginato: lo aiutano un buon controllo dei lanci ad effetto e una difesa esaltata da una spettacolare presa al volo in tuffo di Poma.

Dopo un avvio incerto anche Maestri sale di colpi e ottiene otto eliminazioni consecutive prima di subire un singolo in campo opposto da Desimoni.

Il San Marino si fa pericoloso al terzo. Aldegheri elimina al piatto Imperiali e Di Fabio ma concede due singoli a Trinci e Giordani: con due out e corridori in seconda e terza base Epifano colpisce una linea al centro che Poma neutralizza con sicurezza mantenendo il risultato fermo sul 2 a 0.

Al quarto è il Parma Clima a sfiorare il punto. Maestri elimina Poma e Sambucci ma poi subisce un singolo da Mirabal e concede una base per ball a Mercuri: la successiva battuta di Grasso viene soltanto toccata dal lanciatore di casa che però vede sbucare alle proprie spalle Flores, bravissimo a perfezionare un complicato out con una spettacolare giocata in corsa.

Mattia Aldegheri regala al Parma Clima 66 lanci e quattro inning di assoluta qualità e a metà del quinto lascia il monte a Junior Oberto. Il veterano non comincia bene. Prima subisce un doppio da Imperiali, poi lancia quattro ball a Trinci: poco dopo Di Fabio mette in campo un bunt di sacrificio sul quale il lanciatore non riesce a perfezionare l'eliminazione in prima base e i padroni di casa si ritrovano a basi piene senza out. Guido Poma corre immediatamente ai ripari e sostituisce Oberto con Schiavoni. L'italo-argentino non trema: prima costringe Giordani al alzare un <infield fly>, poi elimina al piatto Epifano a colpi di slider e infine perfeziona un autentico capolavoro costringendo Romero a mettere in campo un'insidiosa radente sulla quale Paolini si esalta con una strepitosa presa in tuffo e relativa assistenza in prima.

La partita è comunque ancora molto lontana dall'essere decisa. Al sesto Sambucci batte un doppio ma non riesce ad andare oltre la terza base, Reginato ottiene una base gratuita ma Celli ed Imperiali alzano due volate facilmente raccolte da Sambucci e Desimoni.

La partita entra nell'ultimo terzo con il Parma Clima in vantaggio per 2 a 0.

Chiarini sostituisce Maestri dopo sei riprese e 91 lanci con Tommy Cherubini che elimina rapidamente i primi quattro battitori affrontati prima di essere rilevato dal mancino Renè Mazzocchi. Per il San Marino il problema principale è però rappresentato da Schiavoni che affronta con grande successo i battitori di casa con una <mid-80's fastball> resa tremendamente efficace da un perfetto controllo degli effetti. A metà ottavo il Parma Clima ringrazia Schiavoni e si affida al mancino Rivera, bravo ad eliminare Romero ma sfortunato nel veder cadere vicino alla linea di foul dietro alla prima base un <pop fly> di Flores. Il giocatore del San Marino corre fino alla seconda base, vede terminare strikeout Reginato, avanza in terza grazie ad un lancio pazzo e segna il punto del 2 a 1 sfruttando un singolo a destra di Celli.

La prima parte della nona ripresa si apre con una battuta di Sebastiano Poma che il paio con la precedente di Flores: la palla cade dietro la seconda base e l'esterno parmigiano ne approfitta per guadagnare due basi. Sambucci fa intelligentemente avanzare il compagno in terza con una rimbalzante verso Flores ma poi, con la difesa chiusa, Mirabal centra Epifano che, dopo una prima esitazione, elimina Poma a casa base.

Al San Marino rimane un solo attacco per provare a vincere o almeno pareggiare il match ma Rivera e la difesa del Parma Clima reggono. Con Mercuri e Sambucci a difendere le linee di foul Mirabal deve coprire un'enorme porzione di campo ma riesce ad eliminare Trinci, poi Rivera elimina al piatto Di Fabio con una curva che disegna un'ampia traiettoria ma taglia perfettamente il piatto. Al Parma Clima manca un solo out: Giordani batte un doppio a sinistra ma Mattia Mercuri difende perfettamente l'ultima battuta di Epifano e regala ai ducali una fondamentale vittoria. Mauro Schiavoni è il lanciatore vincente, per Rivera è una meritata salvezza.

IL TABELLINO A CURA DEL CNC

Foto di copertina credit Parma baseball

Foto articolo: Mattia Aldegheri (credit Parma baseball)

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found