GIGANTESCO CASANOVA: PARMA VA ALLA BELLA!

C'è un pitcher magnifico, un gigante del monte che agli avversari lascia solo le briciole; poi c'è un ragazzo che va di corsa, il beniamino dei tifosi, capace di volare, su un bunt di un compagno di squadra, dalla prima alla terza; infine c'è il capitano che fa quello che sa (e deve) fare: la cosa giusta al momento giusto.

Sono i tre volti di una partita eroica, emozionante, meravigliosa: quella che, dopo il 17-1 di gara 3, vede il Parma Clima risorgere e superare i campioni di Italia del Rimini per 1-0. Tre volti, Casanova, Koutsoyanopulos, Zileri: ma in realtà  sono molti di più. Perché mai come questa volta la vittoria del Parma è stata una vittoria di squadra, voluta e cercata da tutti, dal primo all'ultimo uomo. Un match stupendo, sicuramente una delle più belle partite dell'anno, che incorona Casanova re del mound: suo lo shutout (appena sei le valide concesse: una sola, la prima, extra base) che porta i ducali a un passo dalla finale scudetto, alla bella che si giocherà a Rimini sabato sera. E dire che la serata sembrava avere preso tutta un'altra piega: i Pirati infatti iniziano forte. Doppio a destra di Noguera, poi valida anche di Romero: ma il pitcher cubano si salva costringendo Angulo a una battuta in doppio gioco. Per Rimini lancia Hernandez che al 2° subisce però 2 delle 4 valide del Parma Clima, uscendone però indenne. Casanova mette due uomini sulle basi anche al 3°, ma è ancora un out su Angulo a permettere ai padroni di casa di mantenere il match in perfetto equilibrio. Rimini però sembra più pericoloso: al 5° mette nuovamente uomini in prima e seconda. la visita però fa bene al pitcher cubano che chiude la porta in faccia ai romagnoli. Anche Parma però di muove: al 5° Paolini colpisce un singolo e arriva salvo in seconda su lancio pazzo. Scalera però è out in foul. Al 6° è Koustoyanopulos a picchiare il singolo della speranza: il bunt di desimoni lo porta in seconda, la battuta in diamante di Mirabal in terza.  Con la base a Zileri finisce la bella partita di Hernandez: sale Morellini che costringe Sambucci a un facile pop sulla seconda. A due terzi di gara il punteggio resta inchiodato sullo 0-0: ma Casanova è dominate. Al 7° passa solo 3 uomini, mentre all'8°, quando l'errore di Paolini fa tremare lo stadio, ne esce da campione. Entra Bassani, spauracchio del Parma: ma il lead off Koustoyanopulos, premiato prima della partita con il "Premio Ilaria Molossi" , come mvp  per i tifosi della stagione 2018, su conto pieno incassa una base importantissima. Tocca a Desimoni: il primo bunt finisce in foul, il secondo però in campo. E qui Aldo compie la giocata che cambia la partita: correndo sul sacrificio di Desimoni dalla prima alla terza. Salvo! Lo stadio esplode. Nel box, capitan Zileri: volata profonda a destra, Koutsoyanopulos piomba a casa. E' 1-0 Parma. Solo 3 out separano la squadra di Poma, che ha azzeccato tutte le mosse, da un grande e meritato succeesso. Sul mound, per il nono inning di fila, torna, tra gli applausi riconoscenti dei tifosi ducali, Casanova. I campioni di Italia però non si arrendono: e Celli colpisce una valida in apertura di ripresa. ma sul giusto e ovvio bunt di Molina, Casanova si supera: tira in seconda e fredda lo stesso Celli. Poi mette k Giovanni Garbella ed elimina tirando in prima anche Noguera, il migliore tra i Pirati. E' l'apoteosi: Rimini si inchina all'uomo di Cuba. E Parma stacca il biglietto per gara 5.

Foto credit: K73/Oldmanagency

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found