ERLY CASANOVA, IL RE DEGLI STRIKEOUT: "SONO PRONTO A TUTTO. CON IL RIMINI TEMPI DI RECUPERO RIDOTTI"

Tra 24 ore il Parma Clima inizierà la sfida di semifinle con il Rimini. Il primo lanciatore a salire sul mound sarà Erly Casanova. Ieri la Gazzetta di Parma gli ha dedicato un'intervista realizzata da Gianluigi Calestani. Con l'autorizzazione del quotidiano vi riportiamo le parole del nostro lanciatore.

E' diventato un idolo del Nino Cavalli conquistando il pubblico parmigiano a suon di vittorie e di strikeout. Erly Casanova ha chiuso la prima parte della stagione con numeri da autentica superstar: il gigante cubano ha ottenuto otto vittorie ed ha incassato due sole sconfitte, vanta un'eccellente media di punti guadagnati pari a 1.87 ed ha vinto, a pari merito con il canadese Richmond del Nettuno, la classifica degli strikeout mettendone a segno ben 105 in 82 inning.

<Davvero ho vinto la classifica dei <ponce>? (la traduzione spagnola dello strikeout) – chiede Casanova -. Sapevo di essere in lotta, ora ne ho la conferma. Ne sono felice, ho lavorato anche per questo obiettivo>.

Ora il baseball di Parma gli chiede di guidare il Parma Clima all'assalto della corazzata riminese nel turno di semifinale dei playoff.

<I playoff sono un altro tipo di campionato – spiega il lanciatore di Pinar del Rio -. Non si sa quanto dureranno, bisogna giocare partita dopo partita. Il Rimini è una squadra che dispone di buoni giocatori: dovremo cercare di subire il minor numero possibile di punti perchè non sappiamo quanti riusciremo a segnarne. Le gare di playoff spesso si decidono per un episodio, è fondamentale sbagliare il meno possibile>.

In una serie al meglio delle cinque partite spesso si rivela decisivo già il primo confronto. Venerdì sera Guido Poma darà la prima palla proprio a Casanova con l'intenzione, quasi con l'obbligo, di affidargli anche il terzo match.

<Iniziamo con la partita di venerdì, poi vedremo – dichiara Casanova -. E' tipico dei playoff accorciare i tempi di recupero tra una partita e l'altra. Stavolta potrebbero passare soltanto tre o quattro giorni tra un impegno ed il successivo. Io mi sono preparato a dovere e sono pronto a tutto: quando l'allenatore riterrà di darmi la palla mi farò trovare pronto>.

Quest'anno Casanova ha già incrociato due volte il pericolosissimo attacco riminese riuscendo a limitarlo in entrambe le occasioni: le speranze di vittoria del Parma Clima passano inevitabilmente attraverso la ripetizione di simili imprese.

<Ho studiato gli avversari anche nelle due partite nelle quali non ho lanciato e mi sono annotato pregi e difetti di ognuno di loro – analizza Casanova -. I primi cinque giocatori dell'ordine di battuta del Rimini sono molto pericolosi, Romero l'avversario più difficile dell'intero campionato. Dovrò però tenere l'attenzione sempre alta contro ognuno dei nove battitori: so come dovrò affrontare ognuno di loro, come variare le strategie se ci saranno le basi vuote o corridori sui cuscini>.

Un Erly Casanova lucido e pronto ad affrontare qualsiasi situazione e ad accompagnare i compagni nel percorso dei playoff. Compagni che lo hanno conquistato.

<Qui a Parma mi trovo benissimo, mi piace l'ambiente, mi piace il gruppo che si è formato – afferma -. Il livello del campionato è buono, la principale differenza con le altre leghe è che si giocano soltanto due partite per settimana. Ogni gara diventa così molto importante, non c'è mai domani e si deve aspettare un'intera settimana per tornare a lanciare>.

Le ultime parole di Erly Casanova si trasformano in una promessa che farà estremo piacere agli appassionati parmigiani.

<Ritengo molto positiva questa esperienza nel campionato italiano. Non nascondo che se fosse possibile mi piacerebbe tornare, magari per quattro o cinque anni. Ne sarei davvero felice>.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found