RIMINI - PARMA CLIMA: VENERDI' IL PRIMO CONFRONTO

Si comincia. Alle 20.30 di venerdì e sabato sera Rimini e Parma Clima scenderanno sul diamante dello stadio dei Pirati per disputare le prime due gare della serie di semifinale del campionato italiano di serie A1.

La serie si sposterà poi al Nino Cavalli per la terza e l'eventuale quarta partita, previste nelle serate di martedì e mercoledì della prossima settimana. Se necessario si tornerà in Romagna nella serata di sabato 25 agosto per giocare una decisiva gara 5.

Molti indizi lasciano presupporre che la bilancia dei favori del pronostico penda dalla parte degli attuali campioni d'Italia ma il Parma Clima non lascerà nulla di intentato per cercare di sovvertire un verdetto che molti addetti ai lavori vorrebbero già scritto.

A rigor di logica non si può dare loro torto.

Gli scontri diretti di Regular Season dicono Rimini. Nella prima fase del campionato le due formazioni si sono incontrate quattro volte e gli adriatici sono usciti vincitori in tre occasioni.

Due a zero per il Rimini nel girone di andata in due partite contrassegnate dalla potenza dell'attacco romagnolo e dalla tenacia della squadra ducale.

La prima gara si concluse sul 5 a 3 per il Rimini, salvato all'ottavo inning da una prodigiosa presa al volo dell'ex Nicola Garbella in occasione di una profonda volata di Desimoni a basi piene.

Il secondo match vide il successo del Rimini con un 11 a 5 maturato soltanto nelle ultime riprese: la gara di un contestatissimo – da parte parmigiana – infield fly consacrò Michele Pomponi come uno dei migliori lanciatori di scuola italiana del campionato.

Le partite della seconda giornata di ritorno videro le contendenti dividersi la posta in palio.

Il Parma vinse per 3 a 2 tra le mura amiche uno splendido confronto caratterizzato da una fatale incertezza dell'esterno riminese Celli e da una salvezza a suon di strikeout di Luis Lugo.

La seconda gara, giocata il giorno successivo allo stadio dei Pirati, si concluse invece con un monologo dei nero-arancio che inflissero la <mercy rule> ad un Parma arrendevole, incapace di mettere un singola valida sul tabellone. 11 a 0 il finale.

Le statistiche di fine stagione dicono Rimini.

Nel corso della Regular season la squadra di Ceccaroli ha perso cinque partite contro le dodici del Parma Clima, ha battuto con più potenza (20 fuoricampo contro 9) e con più continuità (media battuta di squadra di .312 a fronte del più modesto .262 ducale), ha difeso meglio (23 errori contro 27) ed ha lanciato con maggiore efficacia (media pgl di squadra di 2.24, 3.41 quella dei ragazzi di Guido Poma).

Rimini vanta tre battitori tra i primi dieci del campionato (Romero il migliore in assoluto a media .430), ben cinque con una media superiore a .300. Il migliore del Parma è Charlie Mirabal, diciassettesimo a quota .327.

Fughe, dure ma necessarie scelte societarie e infortuni penalizzano il Parma Clima.

Il Rimini ha perso Logan Duran, uno dei due lanciatori partenti designati a inizio stagione, ma può comunque contare su un efficace pitching staff composto da Ruiz, Hernandez, Marquez, Kelly, Bassani e Morellini.

Il Parma ha dovuto incassare la fuga dal ritiro olandese della nazionale di Luis Lugo ed ha messo fuori rosa l'indisciplinato Pirvu, una scelta che costringerà la panchina ducale ad affrontare i playoff con i soli Casanova, Garcia, Escalona, Pomponi e Rivera disponibili per il monte di lancio. In casa ducale si attende l'ok dello staff medico per schierare Sebastiano Poma mentre Frank Morejon è pronto a stringere i denti per garantire il consueto apporto di serenità ed esperienza ai compagni nonostante il recente infortunio al ginocchio destro.

Il bello dello sport e dei playoff del campionato di baseball è che però tutto viene resettato e che si riparte dallo zero a zero.

Il Parma Clima può contare su un gruppo esperto, ricco di giocatori che hanno vinto titoli nazionali nei loro paesi, che conoscono ogni piega del nostro campionato e che hanno già giocato – anche con le rappresentative nazionali - centinaia di partite da “dentro o fuori”.

Il Parma Clima può contare su un gruppo di allenatori serio e preparato, composto da tecnici il cui valore è riconosciuto e invidiato a livello internazionale, che non si sentono minimamente appagati dall'aver raggiunto i playoff al primo tentativo.

Il Parma Clima può mettere in campo la leggerezza psicologica che contraddistingue chi sa di giocare contro il pronostico dopo aver già ottenuto quello che era stato indicato come l'obiettivo principale della stagione. Il Rimini dovrà invece sopportare il peso dell'obbligo di non fallire il secondo obiettivo stagionale dopo la dolorosa sconfitta nella finale di European Cup.

Nei playoff contano la capacità di saper cogliere l'attimo fuggente e lo stato di forma dei giocatori nelle quattro settimane di durata: è per questo che il Parma Clima partirà verso Rimini con la consapevolezza potersela giocare anche con il fortissimo e cosmopolita Rimini.

Una partita per volta, un inning per volta, un out per volta, un lancio per volta.

Comunque vada Parma ci sarà.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found