JOE TESTA: IL NUOVO LANCIATORE PARMA CLIMA

lanciatore

La rosa del Parma Clima si arricchisce di un nuovo lanciatore, il trentenne mancino Joseph Testa originario del New Jersey e con radici italiane a Potenza.

Testa  è entrato nei professionisti nel 2008, con la franchigia dei Minnesota Twins e in seguito con i Washington Nationals, fino al livello di AA con 18 vittorie e una media ERA di 3.36 e ben 286 strikeouts. In seguito, dal 2012 ha iniziato la sua esperienza nelle leghe straniere, tra cui a Puerto Rico con Carolina e Caguas, e in Venezuela con los Caribes, e nelle Indipendent Leagues statunitensi, dove ha giocato fino a quest'estate.  "Sono abituato a tenermi in forma e a continuare a lanciare anche in autunno e in inverno, per poter dare il meglio di me anche nelle opportunità che si presentano, come questa di essere a Parma"

L'arrivo del nuovo lanciatore sicuramente porterà dei benefici alla squadra di Gerali, dopo un periodo di sofferenza dovuta agli infortuni, il quale afferma "è un ragazzo serio, si è dimostrato estremamente collaborativo e potrà essere pronto da subito".

Il titolare di Parma Clima s.r.l., main sponsor della Squadra, commenta positivamente questa volontà di rimanere competitivi in una stagione che potrebbe sembrare stata minata da infortuni e acquisti con rendimenti sotto le aspettative. "Abbiamo un progetto a lunga scadenza, vogliamo dare stabilità alla Società per costruire una bella squadra, soprattutto nel futuro".

Joe Testa è ancora un giocatore abbastanza giovane, ma non di primo pelo che potrà aiutare la compagine ducale nelle situazioni più critiche dove ha peccato talvolta di inesperienza. Sicuramente un innesto molto prezioso e ci si aspetta un Parma Clima più competitivo.

Testa entrerà in campo con la divisa ducale a partire dal weekend prossimo, il 16 e 17 giugno contro il Tomasin Padova.

Di seguito la video presentazione del nuovo acquisto, con il commento del manager Gilberto Gerali e del main sponsor Luca Meli.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found