IL PARMACLIMA IN TOSCANA PER CONTINUARE LA SCALATA

@ PADULE

Dopo aver ottenuto tre vittorie nelle ultime quattro partite contro Rimini, Bologna e Nettuno, il Parmaclima è atteso dalla doppia sfida di domani (Gara-1 alle ore 16:00, Gara-2 alle ore 21:00) a Sesto Fiorentino, sul campo della Recotech Padule, ultima in classifica. 

Le due squadre si sono già incontrate nella seconda giornata della prima fase allo stadio “Cavalli” e il Parmaclima ebbe la meglio in entrambe le sfide, senza particolari patemi. Tuttavia per la squadra guidata da Gilberto Gerali quelle di domani saranno due partite assolutamente da non sottovalutare, contro un avversario che ha mostrato grandi progressi nelle ultime giornate, nelle quali ha tra l’altro sconfitto il Nettuno sul proprio diamante.  Oltretutto il manager del Parmaclima dovrà ancora una volta fare I conti con diverse assenze che lo costringono ad affrontare la trasferta toscana con soli quattro lanciatori di ruolo per due partite. Sempre out I convalescenti Lorenzo Gradali e Alessandro Petralia, la società è ancora in attesa dell’espletamento delle ultime pratiche burocratiche che permettano al nuovo lanciatore straniero di ottenere il visto per raggiungere il nostro paese.

“Ho visto una squadra in crescita, che sabato sera ha dimostrato una grande voglia di ottenere la vittoria, che ha dato il massimo e onorato la casacca. – ha dichiarato il presidente Paolo Zbogar durante la trasmissione Baseball Days su TV Parma – A Sesto Fiorentino giocheremo due partite da non sottovalutare ma che potrebbero proiettarci in una posizione di classifica importante, che era ciò che ci eravamo prefissi ad inizio stagione.”

Sulla stessa lunghezza d’onda si è espresso l’utility Guido Gerali, una delle più liete sorprese di questa prima parte della stagione: “Non dovremo fare l’errore di abbassare la guardia dopo aver battuto le grandi. Contro il Padule possiamo e dobbbiamo vincere due partite.”

Attualmente il Parmaclima ha un record di cinque vittorie e sette sconfitte che si traduce nel quinto posto in classifica, a pari merito con il Novara, con una lunghezza di ritardo dal Rimini, che in questo week-end sarà impegnato nella difficile doppia sfida contro I campioni d’Italia del Bologna.  Chiaro quindi che una doppietta sul campo del Padule potrebbe spalancare per la squadra ducale scenari veramente interessanti.

Nella sfida di domani pomeriggio si affronteranno i lanciatori italiani (Rivera per il Parmaclima, mentre per il Padule sono in ballottaggio Zotti e Geri), mentre in gara-2 saranno di fronte I pitchers stranieri (Gumercindo Gonzales per il Parmaclima, Carlos Rodriguez per il Padule). 

Le differenze tra le due squadre sono individuabili anche nelle cifre: I toscani hanno una media battuta squadra di .199 (I migliori in questo fondamentale sono i due sudamericani Alarcon, a .298 e Scull, autore del fuoricampo nel primo incontro con il Parmaclima, a .292), contro il .245 del Parma (Zileri, a .333 è il migliore). In difesa il Padule viaggia ad una media di .953 con ben 21 errori, mentre Parma, che ha realizzato ben 14 doppi giochi, è superiore anche in questo fondamentale, con .975 e 11 errori in  12 partite. Ma va detto che gran parte di questi sono stati commessi nelle prime partite di campionato. Parma nettamente superiore anche sul monte di lancio: 5.88 la media ERA dei pitchers di Gerali, mentre il pitching staff toscano viaggia sul 6.77. Tuttavia Padule può contare su un Massimiliano Geri in grande forma: 2.18 la sua media ERA in 20 innings lanciati, con soli 5 punti guadagnati e 17 valide concesse. Nel Parma il migliore è Yomel Rivera, a 3.04 di ERA, con 15 strike-out, 8 punti guadagnati e 19 valide in 23.2 riprese lanciate.

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found