UN BEL PARMACLIMA CEDE AL RIMINI SOLO NEL FINALE

Un Parmaclima determinato, grintoso e bello a tratti, lotta alla pari con il Rimini ma alla fine cede (6-1) al termine di un match equilibrato e in bilico fino alla fine. In vantaggio al primo inning con un gran doppio di Zileri, I ragazzi di  Gerali si fanno superare al terzo e poi, sul 3-1 al sesto falliscono l’opportunità di pareggiare e al nono vengono puniti oltremisura da un fuoricampo da tre punti di Duran contro il secondo rilievo Petralia.

Bene Piazza a 2 su 4 nel box, bene I lanciatori Gonzales e Santana, bene la difesa, ma a far piangere I tifosi di Parma stavolta è il cuore del line-up: Desimoni a 0 su 4, Mirabal a 0 su 3, Martinez a 0 su 4. Si salvano Zileri, a 1 su 4 con l’unico punto battuto a casa e Gomez, a 1 su 4 con quel doppio lungo la linea di foul di sinistra che spinge al sesto Desimoni in terza ma che non porta punti a casa. Esordio stagionale sul monte per Lorenzo Gradali, a causa dell’infortunio occorso a Petralia al nono inning. Domani alle 20, 30 gara-2 dallo stadio dei Pirati di Rimini. Diretta streaming dal canale youtube Baseball Time Channel.

 Gerali, tagliato Eduardo Sanchez, ripresenta sul monte dall’inizio Gonzales e schiera Benetti in seconda, Piazza a sinistra, con Desimoni al centro e Zileri a destra e Gomez designato. Maestri è il ricevitore, con Deotto ancora ai box per un risentimento muscolare. Ceccaroli risponde, come ampiamente annunciato, con Rosario sul monte di lancio in batteria con Bertagnon, Infante interbase e Di Fabio in terza. Con l’assenza di Caseres, Malengo, che gioca con’evidente protezione al naso, trova posto come designato, mentre il secondo dei tre ex in campo, Garbella, difende il cuscino di prima e il terzo, Noguera è l’esterno destro.

Il ParmaClima sblocca il punteggio al primo attacco, iniziato con piglio aggressivo da Piazza che colpisce un bel singolo a sinistra, poi proseguito con la battuta in scelta difesa di Desimoni che dopo il secondo out, al volo, di Mirabal, segna dalla prima sul gran doppio sul warning track al centro di Zileri. L’eliminazione in prima di Gomez chiude il turno senza ulteriori danni per il Rimini.

Il secondo attacco riminese inizia però con qualche problema di controllo del partente ducale che lancia quattro ball a Celli, ma poi si riprende lasciando al piatto il temibilissimo Duran. Con Zappone nel box, Celli parte per la rubata, ma Maestri lo fulmina in seconda con una precisa assistenza. Bene per il Parmaclima, perchè lo stesso Zappone subito dopo trova una valida che passa vicino al cuscino di seconda base.  Poi Bertagnon batte una debole rimbalzante  su Benetti che non ha problemi a chiudere il terzo out in prima.

Al terzo però Rimini ribalta il risultato, pareggiando con un singolo a sinistra con due out di Garbella che spinge a punto Malengo e Infante in terza, poi  portandosi in vantaggio grazie a due basi ball consecutive a Celli e Duran. La successiva battuta di Zappone su Martinez vale il terzo out forzato in terza.

Parma prova immediatamente a reagire al cambio campo con Benetti che batte valido a destra sul secondo lancio, ma il bunt di sacrificio di Piazza è al volo da Malengo. Desimoni è il secondo out al volo dall’esterno sinistro e l’eliminazione in prima di Mirabal chiude la ripresa.

Un bunt  di Bertagnon al volo da Gradali, una gran difesa di Martinez che raccoglie una corta rimbalzante di Malengo e lo fulmina in prima e l’out in prima di Di Fabio da parte di Benetti chiudono velocemente il quarto attacco del Rimini.

Il Rimini si porta sul 3-1 al quinto, poi al sesto sale sul monte Santana, al posto di un ottimo Gonzales e al cambio campo Parma spreca la più ghiotta occasione: Desimoni apre limando una base ball, Mirabal  va al volo e Zileri va strike-out. Peccato perchè subito dopo Gomez piazza uno splendido doppio lungo la linea di foul di terza base spingendo Desimoni in terza. Ma non basta perchè subito dopo la base ball intenzionale concessa a Martinez, la panchina ospite sostituisce ik partente destro  Rosario con il mancino Hernandez che lascia al piatto il mancino del Parma Maestri, ottimo dietro al piatto questa sera e autore di una valida di “intelligenza” con un drag-bunt. Al nono, con Petralia sul monte arriva il fuoricampo da tre punti a destra di Duran che chiude il match. C’è tempo solo per l’infortunio alla gamba sinistra di Petralia e l’esordio stagionale sul monte di Gradali, che chiude l’ottavo facemdo battere in doppio gioco. Domani sera si replica a Rimini, sempre alle 20, 30. Partenti Rivera e  Richetti

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found