PARMA SUPERA NOVARA ANCHE IN GARA 2

NOVARA

Parma concede il bis, aggiudicandosi nettamente anche il secondo incontro della terza giornata  di ritorno contro il Novara con l’inequivocabile risultato di 7-1, maturato in due sole riprese, la prima e la quinta e agevolmente amministrato dal lanciatore Uviedo, salito sul monte alla terza per rilevare il partente Santana.

La squadra di Gerali convince maggiormente rispetto all’incontro di venerdì sera, battendo ben 12 valide e sfruttando le occasioni create in ambito offensivo senza particolari patemi. Soddisfazione per il rientro di Gomez, schierato per la prima volta dal primo inning dopo l’operazione al ginocchio, pur solo come battitore designato.

CRONACA

Dopo la vittoria risicata nel primo incontro, il manager Gerali fa ancora pretattica, mandando inizialmente sul monte un lanciatore italiano, Manuel Santana, allo scopo di far schierare al manager avversario il pitcher straniero, per poi mettergli di fronte il venezuelano Uviedo e di conseguenza giocare ad armi pari. Una mossa che si rivelerà vincente perché al terzo inning, con Parma già avanti 3-0 in virtù delle segnature  di Piazza su volata di sacrificio di Martinez, Mirabal, su singolo di Garbella e Zileri su doppio del rientrante Gomez, tutte al primo inning, Uviedo rileva l’ottimo partente del Parma e nasconde la pallina ai battitori del Novara.

Al quinto Parma preme sull’acceleratore e mette altri quattro ounti sul tabellone: Zileri apre il turno con un singolo, dimostrando di essere pienamente recuperato, poi avanza sulla valida a sinistra di Martinez e tocca casa base sul singolo di Garbella. Poi una volata di sacrificio di Maestri vale il 5-0 di Martinez, Gradali spinge a punto Garbella con un singolo e un Benetti sempre più sicuro realizza una valida a sinistra, mandando Fossa a segnare il 7-0. Novara segna all’ottavo il punto della bandiera, poi Parma può pensare ai festeggiamenti del quarantennale del primo scudetto del 1976

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found