DUE SPLENDIDE VITTORIE CONTRO I CAMPIONI D'ITALIA

Un Parma sciolto, senza la pressione del risultato, supera due volte il Rimini (5-1 in Gara-1 in Romagna giovedì sera, 6-3 in Gara-2 a Parma venerdì sera) con due ottime prestazioni e conferma i progressi mostrati nel girone di ritorno, pur aumentando il rammarico per non essere riuscita ad agguantare una qualificazione ai play-off che alla luce degli ultimi risultati era ampiamente alla portata.

In Gara-1 un monte di lancio quasi impeccabile con il partente Rodriguez e il “closer” Gonzales e un doppio di Zileri al quinto risultano determinanti, mentre in gara-2 è un fuoricampo di Mario Martinez  da tre punti al terzo a permettere alla squadra di Gerali di ribaltare l’iniziale svantaggio di due punti. Parma aumenta il divario al quinto quando un doppio di Garbella e un triplo di Gradali caratterizzano un altro attacco da concluso con tre punti segnati.

CRONACA

GARA-1

Gerali, come ampiamente annunciato, oppone il suo lanciatore partente straniero Ramon Rodriguez al venezuelano del Rimini Ricardo Hernandez, schiera Benetti in terza con Gomez in seconda e il figlio Guido Gerali all’esterno destro. Non c’è lo squalificato Martinez, dopo l’espulsione subita nel primo incontro di Nettuno di quindici giorni fa.

La partita resta in equilibrio fino al quarto, quando Rimini sblocca il risultato con Ramos sul singolo a destra di Bertagnon. Al cambio campo, nella parte alta del quinto, arriva però la reazione del Parma: Gradali apre con un singolo, Benetti guadagna la base ball, poi è l’out forzato in seconda sulla battuta al centro di Gerali. Dopo lo strike-out subito da Piazza, Mirabal viene colpito e riempie le basi, poi i quattro ball incassati da Gomez valgono il punto automatico. Va nel box di battuta Leonardo Zileri che colpisce un bel doppio a sinistra da due punti che causa la sostituzione di Hernandez con Teran. Il neo entrato subisce subito il quarto punto di Gomez su palla mancata dal ricevitore Bertagnon. Al nonouna battuta di Mirabal in scelta difesa con le basi piene vale il quinto punto di Gradali. Gumercindo Gonzales chiude ottimamente le porte dal monte di lancio tra la sesta e la nona ripresa e Parma può festeggiare la prima vittoria contro il Rimini dopo due stagioni.

GARA-2

Il secondo incontro si gioca a Parma, con una leggera brezza che abbassa notevolmente la temperatura.

I due allenatori, Gerali e Munoz si affidano ai lanciatori italiani: Filippo Bertolini è il partente ducale,  Tommaso Cherubini quello riminese. Parma presenta Maestri nel ruolo di ricevitore, Deotto designato, Martinez torna regolarmente a difendere il cuscino di terza con Benetti in seconda e la conseguente esclusione di Adolfo Gomez.

Rimini si porta sul 2-0 al primo inning sfruttando un doppio con il quale Flores manda a punto Retrosi e una volata di sacrificio di Ramos che permette allo stesso Flores di segnare. La partita sembra procedere lentamente senza particolari sussulti quando al terzo Parma ribalta improvvisamente il risultato: Mirabal guadagna la base ball e successivamente ruba la seconda, poi dopo l’eliminazione al volo dal prima base di Garbella, un ritrovato Zileri colpisce un singolo al centro e lo spinge in terza. Con corridori agli angoli va nel box Mario Martinez che sul conto di un ball e zero strike spedisce un lancio in mezzo al piatto di Cherubini oltre la recinzione, alle spalle di Desimoni e Retrosi che non possono far altro che osservare il tremendo e lunghissimo fuoricampo da tre punti. L’incontro è ancora tutto da giocare, ma Rimini non sembra poter impensierire ne Bertolini, ne il suo rilievo Manuel Santana, aiutati anche da un’ottima difesa che ha in Benetti, Mirabal e Martinez tre perfetti esecutori della routine, mentre Garbella si esibisce in prese spettacolari all’esterno. Ed è proprio dalla mazza dell’italo-americano che Parma prende la spinta per segnare altri tre punti al quinto. Apre infatti l’attacco con un doppio al centro che scavalca Desimoni, poi avanza in terza. Subito dopo il rilievo riminese Richetti passa intenzionalmente in prima Martinez, ma capitola sul successivo singolo realizzato con il quale Deotto spinge a punto lo stesso Garbella. Con un eliminato va nel box Gradali che sul conto pieno spara un triplo al centro con il quale porta a casa sia Deotto che Martinez.

Da li in avanti Parma può camminare sul velluto e soffre solo un attimo al nono, quando Desimoni, l’unico del Rimini a cercare di fare bella figura, davanti al suo ex pubblico, colpisce un doppio contro il neoentrato Petralia, poi avanza in terza su lancio pazzo e dopo l’eliminazione in foul di Retrosi, segna su volata di sacrificio di Flores. Ramos e Mayora alimentano l’inning con un singolo a testa, ma poi Petralia fa battere al pinch-hitter Bertagnon, altro ex, una facile rimbalzante sulla prima base che Gradali non ha problemi a trasformare nell’out che chiude l’incontro e regala una meritatissima seconda vittoria al Parma, che si aggiudica così anche la serie. Stasera a Rimini (ore 20,00) il terzo incontro

 

Leave your comments

Post comment as a guest

0
terms and condition.

Comments

  • No comments found